Post

Post in primo piano

CLOSE CALLS..."chiamata vicina"

Immagine
In inglese si chiama "Close Call", letteralmente "chiamata vicina", quando una persona vive una brutta esperienza, salvandosi per miracolo. Per esempio, un incendio, un incidente o un’operazione difficile in cui si rischia di perdere la vita e ci si salva per un pelo. Il medico si esprime dicendo: “ha avuto una chiamata dall’aldilà, e’ stato salvato per pochi secondi, è stato un avvertimento”. Di cosa? Senza dubbio di morire o trasferirsi in un’altra dimensione. Se qualcuno è stato in coma per diversi giorni, ha ricevuto un avvertimento dall’aldilà o dal profondo della propria coscienza.
 Ci viene trasmesso che la vita non è eterna ma soggetta a cambiamenti a volte molto drastici. Close Calls sono messaggi specifici che dobbiamo cambiare qualcosa nella nostra vita.




Una cara conoscente in vacanza con il marito, un giorno ricevette una telefonata da un familiare che la informò che la sua ultima sorella vivente era morta. Quella notte chiese al marito di tornare immedia…

MOTIVI PER VIVERE

Immagine
Motivi per vivere


Viviamo perché la vita ci è stata concessa. Durante l'infanzia sembra ovvio il perché della nostra esistenza, ma durante la gioventù e l'età adulta spesso ci interroghiamo sulle motivazioni della nostra vita. Ci sono eventi o situazioni particolari che ci portano a riflettere sul vero scopo della nostra vita, la ragione che può dare un senso alla nostra esistenza. Questi pensieri possono arrivare durante compleanni, nuove fasi, periodi di crisi o all’inizio di un nuovo anno. Sono questi i momenti in cui sentiamo la forte necessità di ricreare la nostra vita con nuovi propositi ed aspettative diverse per un futuro migliore.



Quando affrontiamo gravi difficoltà che sfidano la nostra esistenza, non è strano chiedersi per quanto tempo ancora vivremo. Questo è il caso di molti individui ai quali vengono riconosciute malattie che, a quanto pare, non danno molte speranze di vita. A Stephen Hawking, nel 1963, all'età di 21 anni, fu diagnosticata la "Malattia de…

IO HO SEMPRE RAGIONE, E TU? ANCHE TU CE L'HAI

Immagine
La maggior parte dei problemi del mondo nascono perché l’“io”, l'ego, crede di avere sempre ragione. Ogni ego non agisce mai contro la sua ragione. L'enigma è che l’”io" agisce senza vedere le motivazioni degli altri. La ragione della propria volontà è cieca, ci fa agire senza empatia. Caino poteva vedere solo le sue ragioni per uccidere suo fratello Abele. Si credeva meno apprezzato di suo fratello. Ma le sue ragioni erano contro un dio paterno ingiusto e non contro suo fratello, che era innocente. Nonostante tutto lo ha ucciso. Quasi tutte le discordie, lotte, assalti e guerre sono per credere che uno sia "giusto" e che gli altri abbiano torto.


Ricordo la confessione di un’insegnante ebrea, responsabile del dipartimento di letteratura presso una delle università più importanti del mondo che insegnava anche ai bambini nella sua sinagoga. Per lei, la storia più bella era quella dell'esodo. Perché la riteneva come una canzone di liberazione dalla schiavitù, un…